TERAPIA CONSERVATIVA

Che cos'è l'Odontoiatria Conservativa?

L’Odontoiatria Conservativa è la branca che si occupa di proteggere e ripristinare, sia dal punto di vista estetico che funzionale, l’integrità della struttura dentale, danneggiata dalla carie o da particolari eventi traumatici.

Terapia conservativa Verona

Il suo principale obiettivo è appunto “conservare” il dente colpito o infetto, seguendo un approccio mini invasivo.
Durante il trattamento, viene eliminato il tessuto cariato o danneggiato, per poi intervenire sulla struttura, la funzione e l’estetica del dente.
L’Odontoiatria Conservatrice si occupa, inoltre, del trattamento di Sigillatura, nei bambini e negli adolescenti. Una procedura semplice e veloce che permette di chiudere, tramite resine adesive, i solchi dei denti maggiormente preposti alla masticazione, prevenendo eventuali infiammazioni cariose.

La carie dentale: cause e sintomi

Terapia conservativa Verona

La carie è una malattia infettiva di origine multifattoriale, che colpisce i tessuti duri del dente, come lo smalto, il cemento e la dentina.
Se non adeguatamente curata, provoca dei veri e propri "buchi ", raggiungendo la parte più interna del dente: la polpa.

I primi responsabili della carie sono dei batteri presenti nella placca.
I microorganismi nutrendosi di zuccheri e carboidrati, creano un ambiente acido, che danneggia lo smalto.

Altri fattori che possono influire sulla formazione della carie sono:

  • un’eccessiva salivazione;
  • una predisposizione individuale;
  • la presenza sulla superficie dentale di solchi particolarmente profondi.

Inizialmente la carie può provocare un dolore acuto durante la masticazione di cibi caldi e freddi.
Se trascurata, invece, può infettare la polpa dentale e provocare un dolore intenso e spontaneo (pulpite) su ampie zone del volto.

Come si cura un dente cariato?
Inizialmente il paziente viene sottoposto ad anestesia locale. Una volta addormentato lo spazio intorno al dente, lo specialista isola il campo operatorio, attraverso una diga di gomma, per evitare la contaminazione batterica.
Dopodiché si prosegue con l’eliminazione del tessuto infetto e cariato.  
Nella seconda fase del trattamento, vengono valutati i tessuti restanti e non infetti. Se la carie ha danneggiato un’area limitata del dente basterà intervenire con un restauro diretto (otturazione), che permetterà di ricostruire la forma del dente, ripristinandone anche la sua originaria funzione, in caso contrario si interverrà con un restauro indiretto parziale (intarsio) o totale (corona).
I restauri diretti vengono eseguiti in bocca, mentre quelli indiretti vengono eseguiti prima in laboratorio e poi in bocca.

Come si esegue un’otturazione?
Una volta rimosso il tessuto cariato, lo specialista applica nella zona mancante un sottile strato di materiale biocompatibile. In passato veniva ampiamente usata l’amalgama d’argento, oggi si usano le resine composite, materiali di elevata qualità non tossici, che si integrano perfettamente con il dente, sia dal punto di vista funzionale, che estetico. Si tratta di sostanze liquide e facilmente plasmabili.
La resina una volta modellata sulla parte rimanente del dente, viene indurita con un’apposita lampada “fotopolimerizzatrice”. Terminata la fase ricostruttiva, il dente viene rifinito e lucidato.

Come si esegue un intarsio?
L’intarsio è un restauro indiretto parziale, realizzato in laboratorio odontotecnico, che dà particolare robustezza al dente distrutto. Di solito viene effettuato sui denti posteriori, molari e premolari.
Inizialmente l'Odontoiatra rimuove tutto il tessuto infetto e, se necessario, procede con una terapia canalare.
In un secondo momento riempie, con resina composita o ceramica, le irregolarità lasciate dalla carie. Dopo aver preso l’impronta, i tecnici di laboratorio confezionano su misura l’intarsio commissionato.  Una volta pronto, viene provato e poi direttamente cementato nella cavità preparata.

Come si esegue un restauro indiretto totale?
Se il dente ha perso più della metà della sua struttura originaria, è necessario intervenire con un restauro indiretto totale, chiamato corona.
La corona sostituisce completamente la parte masticante del dente, che altrimenti si fratturerebbe più facilmente. Viene riprodotta in metallo-ceramica o solo in ceramica integrale in laboratorio odontotecnico.
Dopo aver rimosso il tessuto cariato, lo specialista prosegue con la cura canalare, se necessaria.
In un secondo momento, ricostruisce il nucleo del dente e rileva un'impronta che spedisce in laboratorio. Una volta pronta, viene provata e poi cementata all’interno della bocca.

 

Dott. Raffaello Bernini

Sede: Via Monte Ortigara, 25B - Verona

P.Iva: 02660160231

declino responsabilità | privacy

info@studiodentisticobernini.it

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà del Dott. Raffaello Bernini .
Ultima modifica: 27/06/2016

www.Dentisti-Italia.it

© 2016. «powered by Dentisti Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.